Lando Arbizzani e Marghera Città del Lavoro. Hobby foto a 12 anni e a 18 inizia a lavorare a Porto Marghera come tubista, poi diventa imprenditore

Foto Marghera di Lando Arbizzani 1.jpg

Di quanto vissuto a Marghera, ci sono tantissime storie di vita lavorativa da raccontare. Quella di Lando Arbizzani non è solo di un Maestro del Lavoro con l’hobby della fotografia dall’età di 12 anni.

Classe 1939 e originario di a Sesto al Reghena (PN), dopo la Terza Media e la prima Superiore al Pacinotti, inizia a lavorare continuando a studiare alla sera. Prima un corso di Disegno Tecnico e poi uno biennale come Analista chimico.

A diciotto anni, proprio nella Città del Lavoro di Marghera, inizia a fare il tubista. Una lunga carriera al lavoro lo ha poi spinto a diventare imprenditore, consulente e formatore.

Ha prodotto documentari mettendo a soggetto la storia della Zona Industriale di Porto Marghera e il Fronte della Grande Guerra visto dal cielo.

Pilota di Aliante e velivoli a Motore, ha curato e cura varie mostre.  Collabora settimanalmente per un Contest fotografico degli Stati Uniti, V.B. di Cupertino in California.

© Foto di Lando Arbizzani con tutela di liberatoria rilasciata per solo scopo didattico e storico all’iniziativa “Marghera forever ♡ calamitante DOC”. Contenuti divulgati alle condizioni della Licenza Creative Commons BY-NC-SA Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Marghera Città del Lavoro nelle foto dell’archivio Montedison

Archivio Montedison liberatoria Lando Arbizzani 1

In queste foto dell’archivio Montedison si percepisce la complessità costruttiva della Città del Lavoro. Tra enormi tubi e impianti, gru e capannoni, emergono i tratti iniziali di una parte molto importante di Marghera. Dalle immagini si vede come fu costruito il territorio che rappresentò la più grande area industriale d’Europa.

 

Per la collaborazione richiesta e ricevuta, il Comitato promotore esprime particolare ringraziamento al Gruppo Facebook Amici del Petrolchimico.

© Archivio Montedison con tutela di liberatoria concessa a Lando Arbizzani e rilasciata per solo scopo didattico e storico all’iniziativa “Marghera forever ♡ calamitante DOC”. Contenuti divulgati alle condizioni della Licenza Creative Commons BY-NC-SA Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Pagina in allestimento con successivi inserimenti delle relative didascalie.

LAVORO A MARGHERA nelle immagini del 900 operaio alla Città del Lavoro. Grazie a IVESER ecco le prime 10 foto storiche per la mini mostra M♡DOC (sabato 20 ottobre a Marghera).

Per partecipare vedere qui

“Noi al Lavoro a Marghera”

Ecco le prime 10 immagini storiche selezionate per la mini mostra iniziativa del 20 ottobre in Sala “Gabriele Bortolozzo” a Marghera. Queste sono tratte dal documentario «900 operaio. Fabbriche e lavoro a Porto Marghera» e autorizzate da IVESER.

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 2.jpg

Tra le tante foto pre-selezionate dall’Equipe M♡DOC immagini, è stato scelto il criterio di fare specifico zoom sulle persone.

“Lavoro a Marghera” è il tema che sta al centro della mini mostra, anche il nostro slogan. Nel senso di persone che, ancora, ci lavorano a Marghera. Oppure, di quelle che hanno lavorato, poco o tanto che sia non importa. In oltre 100 anni di importante storia ci sono soprattutto le persone in quella che ci piace chiamare “Marghera Città del Lavoro”.

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 3.jpg

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 4

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 5

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 6.jpg

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 7.jpg

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 8.jpg

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 9.jpg

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 10.jpg

900 operaio by IVESER for M♡DOC - 11.jpg

Per la collaborazione richiesta e ricevuta, il Comitato promotore esprime particolare stima e ringraziamento al dott. Marco Borghi, Direttore delI”Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea.

PROGRAMMA

Sabato 20 ottobre 2018

MARGHERA, Sala “Gabriele Bortolozzo” (tra Piazzale Municipio e Piazza Mercato)

M♡DOC Marghera Programma 20 ottobre 2018
File PDF

Programma iniziativa

Ore 18:00

Apertura tavolo Accoglienza (ingresso da Piazzale Municipio n. 1), accreditamento PASS, consegna del nastrino colorato.

Ore 18:30

Animazioni, presentazioni informali, foto, assaggi, ciacolate.

Ore 19:00

Presentazione quadri collezione Marghera di Michele Serena e foto tipo cartoline.

Ore 19:10

Consegna magliette ricordo al Comitato d’Onore, ospiti e invitati.

Ore 19:30

Animazioni, foto, assaggi, ciacolate.

Ore 20:00

Consegna omaggio piantine pansé alle signore, saluti finali e brindisi di chiusura.

Dalle ore 9:00

A cura del Comitato promotore ed Equipe: Attività di allestimenti quadri e foto, raccolta vassoi varie tipologie di frutta tra i banchi del Mercato di Marghera, decori della Sala, lavaggio frutta, preparazione vassoi cicchetti salati e dolci, prove tecniche strumenti con accensioni candele e luci LED.

© IVESER tutelato e fatte salve le legittime proprietà intellettuali, come citate nelle fonti, oppure espressamente autorizzate. I contenuti dell’iniziativa “Marghera forever ♡ calamitante DOC” sono divulgati alle condizioni della Licenza Creative Commons BY-NC-SA Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

N.B. Divulgazione autorizzata da IVESER solo per uso interno del Gruppo Margherini DOC con pubblicazione su questo Blog ed esclusivamente per la riproduzione su formelline tipo cartoline della mini mostra iniziativa “Marghera forever ♡ calamitante DOC” del 20 ottobre 2018 in Sala “Gabriele Bortolozzo” a Marghera.

Pagina in allestimento, anche con successivi inserimenti delle relative didascalie.

M♡DOC Michele Serena e i quadri della collezione Marghera

Il Comitato promotore ha chiesto la disponibilità a Michele Serena di poter esporre alcuni suoi quadri con soggetto Marghera.

Ha dedicato una vita al lavoro e conosce molto bene il territorio. È un Margherino DOC, fa il Presidente del Circolo Culturale Artistico Serenissima che raggruppa oltre 20 validi pittori.

Ecco cinque opere della sua collezione, messe gentilmente a disposizione per l’iniziativa “Marghera forever ♡calamitante DOC”. Verranno esposte a Margher,  il 20 ottobre in Piazzale Municipio n. 1, nella Sala Consiliare intitolata a Gabriele Bortolozzo.

M♡DOC Ponte strallato con motrice ferroviaria, mezzi stradali, imbarcazioni e gabbiani alla Darsena del Porto di Marghera sul Canale Ovest ~ By Michele Serena
M♡DOC Ponte strallato con motrice ferroviaria, mezzi stradali, imbarcazioni e gabbiani alla Darsena del Porto di Marghera sul Canale Ovest ~ By Michele Serena
M♡DOC - Persone tra i banchi di fiori, frutta e ortaggi al Mercato di Marghera - By Michele Serena
M♡DOC – Persone anche in bici e con cagnolino tra i banchi di fiori, frutta e ortaggi al Mercato di Marghera ~ By Michele Serena

20181009_174036

20181009_174123
M♡DOC – Carpentieri e sabbiatore con nave in costruzione ai cantieri navali del Porto di Marghera ~ By Michele Serena
20180925_205627
M♡DOC – Saldatore tra lamiere e tubazioni in capannone industriale di Marghera ~ By Michele Serena

Marghera forever ♡ calamitante DOC grigio acciaio

Marghera com’era ♡ “Aula del Tempo” alla Scuola Grimani

20181009_171825_HDR

Al piano terra della Scuola Primaria “Filippo Grimani” c’è un’Aula davvero speciale. È la memoria scolastica di allora, nel ‘900, a cavallo tra le due guerre mondiali.

Grazie alla sapiente ricostruzione storica, l’Istituto Comprensivo Statale ha perfettamente conservato arredi e materiali didattici del periodo tra gli anni ‘30 e ’40.

Aula del Tempo Marghera by I.C. Filippo Grimani b.jpg

Aula del Tempo Marghera by I.C. Filippo Grimani a.jpg

Le scolaresche, accompagnate dall’insegnante di classe e seguite dall’insegnante dedicata che fa parte del gruppo Archivio, possono accedere e utilizzare questo laboratorio denominato “Aula del Tempo”.

A Marghera sono conservati oggetti, arredi e libri già in possesso della Scuola Grimani. Poi ce ne sono altri provenienti da donazioni esterne di ex alunni e da parte della cittadinanza.

Nell'”Aula del Tempo” si svolgono veri e propri laboratori di storia attraverso l’osservazione dei materiali didattici e simulazioni delle attività scolastiche del passato.

Entro il 2018 Sono previste anche aperture rivolte alla cittadinanza con visite guidate. Vi possono accedere, previa prenotazione, le classi delle scuole del territorio per attività laboratoriali, visite guidate, attività di ricerca storica.

Fonte: “Istituto Comprensivo Statale Filippo Grimani” (da citare per ricerche storiche e utilizzi a scopo informativo e didattico).

Marghera cresce multiculturale, comprende il presente perché conosce il passato

Oggi, nelle scuole di tutta Marghera si parlano oltre 40 lingue di varie nazionalità. È una cosa importante perché esprime la spiccata apertura alla multiculturalità. Come a dire che rappresenta proprio una delle caratteristiche nel DNA dei Margherini DOC.

Forse non ci facciano caso, magari siamo presi dai problemi di ogni giorno. Però, quando i più piccoli stanno assieme, imparano piano piano uno dall’altro. Anche le lingue apprendono con più facilità. Così, quando diventeranno grandi, sapranno cavarsela meglio in questo mondo che sta cambiando velocemente. Impareranno a non avere timori nella diversità delle culture, tradizioni e costumi. Sapranno amalgamarsi, rispettare le diversità e rispettarsi.

Complimenti agli insegnanti che da sempre e ogni giorno fanno un lavoro educativo davvero ammirevole. Marghera cresce multiculturale perché comprende il presente e sa come conoscere il passato.

Materiali dell’iniziativa “Marghera forever ♡ calamitante DOC”. Altre immagini storiche sono raccolte negli album del Gruppo Margherini DOC.

In questo sito Blog saranno pubblicati aggiornamenti e una collezione di foto storiche di Marghera e del Porto, alcune anche inedite, tipo formato cartolina.