“Marghera vuole vivere”! La famiglia Boesso rilancia il Bar Zenit al n° 102 di Via Fratelli Bandiera. Jazz & Arte e il 30 novembre a Marghera (inizio ore 18:00) si accende una nuova luce.

Il Comitato promotore ringrazia la Famiglia Boesso per il supporto all’iniziativa Marghera forever ♡ calamitante DOC.

Bar Zenit via f.lli Bandiera 102 Marghera.jpg

Doppio grazie per l’impegno al rilancio di Marghera. Infatti, dalle ore 18:00 di venerdì 30 novembre ci accenderà una nuova luce su Via Fratelli Bandiera.

Con l’evento inaugurale “Jazz al Zenit” Marghera vuole vivere! Questa è la volontà della famiglia Boesso. Veneziani di Marghera da più generazioni e molto attivi nel tessuto economico della Città.

Si sentono ogni giorno tristi notizie di locali storici che chiudono i battenti di fronte alle difficoltà economiche. Per dare un contributo di rilancio diventava importante conquistare spazio per una bella notizia. La tentazione di chiudere tutto avrebbe potuto avere la meglio in questa zona di Marghera quasi periferica, dove le industrie hanno lasciato ampi edifici vuoti. Ma a Marghera c’è vita, famiglie, imprese vecchie e nuove.

Perché non fare di un luogo di passaggio un luogo d’incontro?

Questa è la scommessa della famiglia Boesso, la volontà di non mollare e di riprendere la gestione dello storico Bar Zenit e creare un punto luce al n° 102 di Via Flli Bandiera.

Il Bar Zenit riapre con una nuova squadra, la filosofia: offrire la qualità a un buon prezzo con il sorriso in un ambiente luminoso e accogliente. Un luogo di incontro, per un caffè, un pranzo o un aperitivo. Il locale offre un spazio espositivo per mostre e per programmazione di eventi privati e musicali.

JAZZ AL ZENIT.jpg

Jazz parigino e veneziano al Zenit

Il 30 novembre si potrà festeggiare insieme l’inaugurazione di questa nuova attività con la serata animata dalla colonna sonora della Mali Jazz Band composta da:

  • Malika (voce) arriva da Parigi dove è nata. Da qualche anno in Italia condivide esperienze musicali con numerosi musicisti di jazz affermati. La sua voce calda e avvolgente interpreta con un tocco personale e in chiave acustica gli standard jazz e i vari brani rivisitati dal Trio. Malika sarà accompagnata da musicisti veneziani: Lello Gnesutta (basso elettrico) e Dario Zennaro(chitarra)
  • Lello Gnesutta bassista e polistrumentista rinomato che si è ampiamente fatto apprezzare per la qualità delle sue interpretazioni dal vivo e nel campo della produzione discografica, ma anche per le sue numerose collaborazioni con grandi artisti nazionali e internazionali. Musicista trasversale, vanta collaborazioni con Tullio De Piscopo, Ricky Gianco, Antonio Fiabane, Michele Polga, Renzo Mantovani, Heloisa Lourenço, Pietro Tonolo ed è fra i più quotati insegnanti di basso italiani. Il suo talento per la musica lo porta a suonare altri strumenti, così diventa un incredibile artista polistrumentista.
  • Dario Zennaro chitarrista classico, jazz e di musica moderna, compositore e arrangiatore. Ha studiato al Conservatorio “B.Marcello” di Venezia diplomandosi col massimo dei voti sotto la guida del M° Tommaso De Nardis, ed ha conseguito il diploma di Jazz studiando con importanti musicisti italiani quali Pietro Tonolo, Marco Micheli, Corrado Guarino. Come solista ha vinto numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali piazzandosi più volte al primo posto. Con il DVT trio è arrivato in finale al concorso nazionale per nuovi talenti del jazz italiano “Chicco Bettinardi 2010”, con Gianluca Chiarini sextet è arrivato in finale al concorso “Barga Jazz Contest”.

Arte firmata da Roberta Boscolo

Non solo musica, al Zenit Bar va in scena anche la mostra dei quadri dell’artista veneziana Roberta Boscolo. Validissima pittrice, ha conseguito la laurea in Pittura all’Accademia delle Belle Arti di Venezia e continua il suo percorso con le specializzazioni per l’insegnamento dell’arte presso L’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Da sempre si esprime attraverso la ritrattistica ma anche attraverso il linguaggio astratto. Essendo una grande amante della musica jazz ha dedicato una parte del suo lavoro ai musicisti jazz locali oltre che ai giganti della storia della musica afroamericana.

La sua ricerca è concentrata nel tentativo di cogliere l’anima del musicista attraverso una singola espressione. Alcuni dei suoi ritratti cristallizzano un attimo, come una fotografia, mentre altri rendono la dinamicità del musicista in movimento.

Logo F.lli Boesso carburanti Marghera Venezia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...